Warning: Use of undefined constant gallery - assumed 'gallery' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/mhd-01/www.theloz.net/htdocs/blog/wp-content/themes/imbalance/js/photo-galleria/photo-galleria.php on line 195
Babble! » Ice Arabia

Ice Arabia

“Kimi Raikkonen is certain the he has the pace to challenge the Red Bulls in the Abu Dhabi Grand Prix.” ho letto questa notizia e mi sono detto: “il contratto ce l’ha, non parla mai a sproposito, forse domani è la volta buona” poi ho pensato “c’è Hamilton che fa un altro sport, ma dove va…”

Räikkönen: partenza a fionda e via verso il secondo posto, poi un inaspettato regalo. La Lotus sblocca il veto sugli alcolici in culo alle leggi islamiche e Kimi si perde nei bar di Yas Marina.
Fernando Alonso: Capisco che ti roda il culo che dopo una bella gara il tuo rivale nel mondiale perda solo 3 punti, ma recitare sempre la parte di quello che vuole il massimo quando hai la macchina per vincere, vuol dire rovinare per forza delle belle prestazioni (che, sottolineo, oggi c’è stata).
Vettel: un Leone!! Chi avesse dubbi sul talento, si riguardasse i 25 sorpassi in pista dopo due partenze dal fondo dello schieramento. c’è ancora chi parla di fortuna.
Button: surprise, surprise! Le gare finiscono solo all’ultimo giro.
Maldonado: quinto senza kers dal 10mo giro, il guacamole venezuelano dopo una gran qualifica dimostra che macchina o non macchina lui c’è.
Kobayashi: il giapponesino dribbla tutte le difficoltà, porta il risultato e cerca una conferma.
Massa: farà soffrire i tifosi della rossa per un altro anno, nel frattempo muove a pietà l’uditorio quando dice di essersi spaventato al rientro in pista di Webber: bu settete!
Senna: che stia prendendo confidenza con le piste?!!? In realtà se ne sono ritirati almeno 5 davanti a lui altrimenti finiva esimo.
di Resta: La linea di confine tra chi ha beneficiato di stop e incidenti e chi no.
Ricciardo: sono ben due gare che stacca di netto il compagno di squadra. La macchina rimane quella che è.
Schumacher: fine carriera non proprio da urlo. Quando, a fine anno, gli regaleranno la macchina con cui ha corso sarà finalmente libero di pisciarci sopra.
Vergne: il francesino di belle speranze perde colpi e credibilità.
Kovalainen: essere sempre primo degli ultimi stancherebbe anche un mulo.
Glock: potrà raccontare ai nipoti che con una macchina di merda si è messo dietro Perez.
Perez: Sergio il terribile ne combina un’altra e finisce merdesimo. Quando sente o vede McLaren non ci capisce più un cazzo e zigzaga a caso in mezzo alla pista.
Petrov: fortuna De La Rosa dietro di lui.
De La Rosa: fortuna lo stuolo di ritirati dietro di lui
Pic: andava bene fino alla rottura motore
Grosjean: oggi era a briglie sciolte (non troppo). Nico, una bottarella non si nega a nessuno.
Webber: gara brutta tanto. Parte male, litiga con tutti. Resiste però alla tentazione di buttare fuori Alonso. Fortuna che è onesto.
Hamilton: R.I.P.! E’ caraibico, la prende con filosofia fortunatamente. Penso che oramai abbia accettato il fatto che quest’anno non abbia veramente niente da rimproverarsi.
Karthikeyan: essere chiamato a guidare una F1 solo per motivi di sposnsor è un impegno faticoso enon da tutti. Lui dimostra la sua insofferenza diventando un pericolo pubblico in pista.
Rosberg: passo di qua? Passo di là? Centro!!
Hulkenberg: cercava il clacson per farsi spazio alla partenza: sandwich!



I commenti sono chiusi.